Opus Domus : creare con le nostre mani

0
341
Opus Domus

Fra gli eventi organizzati dall’Associazione Domus Libertas c’è Opus Domus, dove alcuni associati si ritrovano per parlare e per fare.

Parliamo di archeologia e del passato, facciamo con le nostre mani quello di cui parliamo. Potrebbe essere archeologia sperimentale, potrebbe essere semplice voglia di provare quello di cui magari si è sempre solo sentito parlare.

Primo progetto

Il primo progetto del gruppo Opus Domus ci vestirà da capo a piedi in abiti da antichi romani, maschili e femminili. Abiti civili, perché il progetto Domus Libertas vuole creare una abitazione civile e la maggior parte dei suoi occupanti saranno lontani dalla vita militare.

I membri dell’Associazione Domus Libertas prendono in mano ago e filo per tuffarsi nella rievocazione degli abiti del periodo.

I materiali che possono essere utilizzati sono la canapa, la juta, il lino, il bisso, la lana, il cotone, la seta. Cotone e seta erano prodotti di importazione, quindi molto costosi. Se decidiamo di creare il subucula di un cittadino non molto abbiente o di uno schiavo di sicuro non potremo prenderli in considerazione.

I colori che possiamo prendere in considerazione sono senz’altro l’écru (non il bianco candido, che era difficile e costoso da ottenere – e non aveva per i Romani il fascino che ha per noi oggi), e tutte le tinte ottenute con colori naturali (rosso, giallo, azzurro, verde, lilla, indaco, ocra ottenuti ad esempio con hennè, curcuma, zafferano, uva, sali di rame, mirtillo, sommaco, malva, fiordaliso, mallo di noce, ocra). Il porpora, derivato da un mollusco, era molto costoso ed utilizzato con parsimonia, il violetto meno costoso.

Vuoi prendere parte ad Opus Domus? Iscriviti All’Associazione Domus Libertas.

Per diventare socio dell’Associazione occorre presentare la domanda di adesione compilata in ogni sua parte al Presidente dell’Associazione o inviarla via posta elettronica, unitamente ad una copia della ricevuta di versamento della quota associativa annuale all’indirizzo associazione@domuslibertas.it
Il versamento della quota di iscrizione annuale può essere effettuato tramite Paypal (paypal.me/domuslibertas) o ancora tramite bonifico bancario sull’istituto CheBanca. Iban: IT 79 R 03058 01604 100571707381 intestato a Busi Alessandro, Rossato Alessandra (indicando come causale Quota associativa annuale e il nome del socio).
Ciascun socio, a seguito del versamento della relativa quota, avrà diritto a ricevere una tessera associativa. La tessera associativa può essere ritirata di persona contestualmente alla consegna del MODULO-DI-ADESIONE DOMUS LIBERTAS_edit_ita e al versamento della quota di iscrizione, oppure ricevuta via posta ordinaria se il modulo stesso, unitamente alla ricevuta del versamento della quota, verrà inviato per e-mail.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

15 − 4 =