Martius, mese di Marte

0
203
Ambarvalia

Il nome Marzo deriva dal latino Martius, ossia dedicato a Marte, il dio della guerra che rappresenta la forza capace di affrontare e superare le difficoltà, come i germogli che, ormai forti, rompono la terra per affacciarsi alla vita, e nello stesso tempo Marte era anche il dio che proteggeva la casa, i suoi abitanti e la loro terra.
Nel Calendario Arcaico Romano e nel Calendario della Repubblica Romana Martius era il primo mese del calendario.
A partire dai Calendari Giuliano e Augusteo Martius divenne il terzo mese del calendario.
Martius era il mese dedicato a Marte, nella sua veste di dio del risveglio, della casa e della sicurezza dei suoi abitanti (mentre il mese di Ottobre è a lui dedicato nella sua veste di dio della guerra).

Festività di Martius/Marzo

1 marzo: Matronalia, festa in onore della dea Iuno Lucina (Giunone Lucina).
5 marzo: Navigium Isidis, festa della Barca di Iside
14 marzo: Equirria, Festa del dio Marte. Corse di cavalli in Campo Marzio. Consacrazione a Marte della cavalleria.
15 marzo: Festum Annae Perennae, festa in onore di Anna Perenna, sorella di Didone. Inizio del nuovo anno.
Attis, Processione dei cannofori in ricordo del dio Atti.
17 marzo: Liberalia, Festa del dio Liber Pater (Padre Libero). I sedicenni assumono la toga virile.
Agonalia, inizio dei Ludi in onore di Marte.
19 – 23 marzo: Quinquatrus Maiores, Festa della dea Minerva. Danza dei Salii nel Comizio.
Purificazione delle armi.
20 marzo: Pelusia, Festa di Isis (Iside).
22 – 27 marzo: Hilaria, Festa della Grande Madre Cybele e di Attis. Celebrazione di Arbor intrat.
23 marzo: TubilustrIum, Purificazione delle trombe (tubae) usate nel culto e in guerra.
30 marzo: Salus publica, Concordia et Pax, Festa istituita da Augusto nel 10 a.C.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

dodici − undici =